Proverbi

RICCHEZZA E POVERT└

SpÓgnati du rýccu mpover¨tu e ddu p˛veru arricc¨tu.

Abbi paura del ricco impoverito e del povero arricchito.

A cu havi 'na piurocchia mintidancindi dui.

A chi ha un pidocchio mettetene un altro. (Non aiutate chi ha bisogno perchŔ si rivolterÓ contro di voi.)

Juta o jutatu ca u poviru Ŕ mparatu.

Aiuta l'aiutato che il povero Ŕ abituato.

Cu nd'havi mmuccia e cu non havi mmoshtra.

Chi possiede averi nasconde e chi non possiede mette in mostra.

Cu nd'havi i nei e non si vidi Ŕ rriccu e non si cridi.

Chi ha i nei e non se li vede Ŕ ricco e non si crede.

Se u poviru nciuna o rriccu u diavulu sa'rridi

Se il povero dona al ricco il diavolo sorride.

Amaru u poveru se u poveru sarria riccu.

Poveraccio il povero se fosse il povero ad essere ricco.

'U rassu rriva o cori.

Il grasso arriva al cuore (si dice a proposito di chi ha molti soldi).

'Nta casa ru pizzenti non mancunu mai trozza.

In casa del pezzente non mancana mai i tozzi di pane.

Quandu u vejcchiu si ripezza pari ca di novu si vestissi, quandu u rriccu si menti na pezza pari ca lu mundu nci cadissi.

Il povero quando porta il vestito rattoppato Ŕ come se si vestisse a nuovo ma quando Ŕ il ricco a portare l'abito con le toppe Ŕ come se il mondo gli cadesse addosso per la vergogna.

L'omu valenti non cridi o meschinu.

L'uomo valente non crede al povero.

L'omu valenti mori a manu du mischinu.

L'uomo valente muore per mano del meschino.

A undi pari ca u meli spandi, appena, appena u cavulu cundi.

Dove sembra che il miele spande, a mala pena si condisce il cavolo.

I rricchi su fatti e i poviri puru.

I ricchi son fatti ed i poveri pure.

U culu chi non vitti mai cammisa appena a vidi sa cacau.

Il culo che non ha mai visto camicia appena la vide la sporc˛.

I rricchizzi du villanu sunna na malatia e nu tuminu i ranu.

Le ricchezze del villano sono una malattia ed un quintale di grano.

U Signuri u 'ndi guarda du riccu impoverutu e du povero arriccuto.

Iddio ci guardi dal ricco impoverito e dal povero arricchito (il ricco impoverito diventa cattivo, il povero arricchito diventa tracotante).

Webmaster Ing. Francesco Alati